Da “Efficacia Fiscale” a “Contabilità Controllata”

Ciao, in questo articolo voglio descriverti il funnel presente nella mia azienda, ossia il sistema di acquisizione dei clienti gestito attraverso una sequenza di passi che deve effettuare l’utente.

Tutto inizia con internet, attraverso la ricerca di informazioni fiscali specifiche per al S.r.l. (quello che io definisco il mio protocollo di Efficacia Fiscale).

Poi, passo dopo passo, si arriva a portarmi la contabilità della S.r.l. presso di me (quello che io definisco il protocollo della Contabilità Controllata).

Questa cosa viene definita funnel, essenzialmente sono degli step che deve fare l’imprenditore, o meglio il potenziale utente, su internet per, poi, diventare un cliente della Contabilità Controllata.

Ricordati che i funnel sono creati per cercare di avere sempre di più una massa di potenziali persone, che, probabilmente, hanno diversi gradi di conoscenza, di apprezzamento verso il lavoro da te svolto.

Questo per evitarti, ad esempio, di perdere tempo al telefono, rispondendo a persone che vogliono solo informazioni gratis, che non vogliono pagare oppure non hanno i soldi o un business utile per il nostro studio commerciale.

Questo metodo di acquisizione dei clienti va dall’online all’offline

Il funnel serve proprio per avere un numero sempre più ampio possibile di persone interessate a lavorare con te e con il tuo prodotto e, quindi, aumentare la consapevolezza che questi hanno dei tuoi prodotti o servizi, evitandoti di trovare sulla strada persone che ti fanno perdere tempo in consulenze, che vogliono strapparti informazioni gratis o altre cose poco utili per te.

Dall’online, perché si “prende” un utente che sta cercando informazioni fiscali su internet, per la precisione sul come tagliare il carico tributario.

Quindi si parla di un imprenditore che è interessato a ricevere informazioni fiscali specifiche per le S.r.l. e, poi, si concretizza conoscendo il suo indirizzo e-mail, non vedendosi di persona, portandolo, però, verso un mondo fisico, dove ci sono dei prodotti fisici e c’è un servizio di contabilità della S.r.l. .

Ho chiamato il funnel “Da Efficacia Fiscale a Contabilità Controllata” perché attrae principalmente gli imprenditori, sia chi ha già una S.r.l. sia chi, magari, vuole o sta pensando di costituire una S.r.l., per vari motivi ma, volendo, attrae anche persone che sono semplicemente interessate a queste informazioni.

Riepilogando, va da Efficacia Fiscale, (ossia imprenditori che cercano soluzioni fiscali specifiche per la propria S.r.l., cercano informazioni fiscali o cercano come controllare la contabilità della propria S.r.l. ogni mese), sino ad andare a finire, appunto, alla Contabilità Controllata (ossia imprenditori che hanno bisogno di avere la contabilità di una S.r.l. sempre sotto controllo e amano verificare i numeri del bilancio ogni mese).

Posso dire, per semplificare il concetto che il funnel presenta almeno 4 caratteristiche:

  1. Da un problema fiscale ad un problema contabile
  2. Il sistema dall’online all’offline – dall’internet fino “a casa tua”
  3. Studio commerciale online, sia lato clienti, sia lato collaboratori
  4. I due principali meccanismi di lavoro dell’Efficacia Fiscale e della Contabilità Controllata

Da un problema fiscale ad un problema contabile

Per quanto riguarda la prima caratteristica posso dire che ho preferito chiamarlo così, perché, nella norma, l’imprenditore inizia cercando informazioni fiscali su Internet o nei vari social.

Poi, rimane attratto da questo nome che fa riferimento ad informazioni fiscali per la propria S.r.l., e, successivamente, rimane con noi sul lungo periodo, perché impara ad apprezzare i vantaggi di poter controllare i numeri del bilancio della sua S.r.l. ogni mese.

Il Sistema dall’online all’offline – dall’interner fino “a casa tua”

La seconda caratteristica, invece, è che va da un sistema on-line ad un sistema off-line.

Mi spiego meglio.

L’utente viene prelevato principalmente da Internet, quindi, non lo incontriamo fisicamente.

Il cliente, piano piano, dovrebbe, cercare sempre più informazioni per, poi, arrivare sino al punto in cui noi gli facciamo arrivare a casa un prodotto fisico, quindi, facciamo in modo di aumentare la sicurezza e la percezione che lui ha nei nostri confronti.

Per off-line intendo l’indirizzo fisico della persona, che serve per fargli, magari, avere altre comunicazioni e poi, se prevale la fiducia, vendergli la Contabilità Controllata.

Studio commerciale online, sia lato clienti, sia lato collaboratori

Come terza caratteristica posso ricordare che noi siamo uno Studio che lavora completamente on-line, sia per quanto riguarda i clienti imprenditori, sia per quanto riguarda i collaboratori contabili.

Poi, è ovvio che, se c’è qualche cliente che si trova a passare da Rimini e mi vuole incontrare, lo incontro con molto piacere, ma principalmente noi, sia lato imprenditori che lato collaboratori, lavoriamo completamente on-line e siamo abituati così.

I due principali meccanismi di lavoro dell’Efficacia Fiscale e della Contabilità Controllata

La quarta caratteristica di questo funnel è contraddistinta dai 2 principali metodi di lavoro.

Prima utilizziamo il metodo di Efficacia Fiscale, ossia procedura per ridurre le imposte e contributi, cose che, appunto, mostro nel dettaglio in una consulenza con gli imprenditori che pagano, e che, poi, si conclude con il meccanismo della Contabilità Controllata.

Il meccanismo della Contabilità Controllata si riferisce a quella serie di controlli che noi facciamo, ogni mese, sui numeri generati dal bilancio della S.r.l. Controllo che viene effettuato insieme ad un nostro esperto incaricato, cioè noi non abbandoniamo il cliente; infatti, non abbiamo un software, ma restiamo accanto al cliente, passo dopo passo.

Il meccanismo della Contabilità Controllata serve per essere certi che un imprenditorie possa avere più utili e più liquidità rispetto al mese precedente, in modo da poi verificare la quantità di strumenti di Efficacia Fiscale che si possono applicare in ogni specifico mese per tagliare il maggior numero di imposte e contributi.

Ora passo a mostrarti nello specifico il funnel chiamato “Da Efficacia Fiscale a Contabilità Controllata”.

Come ti ho già detto, non è altro che la descrizione dei singoli passi che le persone, gli imprenditori fanno da quando ci vogliono conoscere a quando diventano nostri clienti con la contabilità di una S.r.l. .

Ti elencherò una serie di passaggi, che poi ti spiegherò nel dettaglio, che, in pratica, sono gli step del mio funnel.

I diversi step sono:

            1. Le fonti di traffico;

            2. Il contatto e-mail;

            3. Il prodotto di front end, riguarda la vendita dei 2 libri:

             “Come ridurre le imposte della S.r.l.” per Efficacia Fiscale

             “La sottile arte di fare soldi con la S.r.l. utilizzando la contabilità” per Contabilità Controllata

            4. La consulenza di Efficacia Fiscale (ossia il prodotto di middle end);

            5. Il prodotto di back end continuity;

            6. I prodotti di cortesia.

Le fonti di traffico

Il primo step, che secondo me è il miglior elemento, è il traffico, ossia capire da dove deriva il flusso di contatti.

Questo flusso di contatti deriva, principalmente, dal blog con la ricerca organica su Google e, quindi, possiamo parlare di indicizzazione degli articoli del blog; ottimo metodo di inserimento per avere un flusso di persone.

Un altro modo per avere traffico è quello fornito dal canale YouTube, attraverso cui pubblico degli articoli.

Il canale è pressoché nuovo (nato nel 2020).

Ma posso dire che lì arrivano persone che guardano il contenuto; sono persone interessate che, poi, dal canale YouTube si spostano in genere al blog, perché hanno trovato tutti i riferimenti per i contatti, addirittura, a volte, si mettono direttamente in contatto con me, in maniera da valutare di acquistare una consulenza.

Ovviamente su YouTube si cerca di utilizzare ogni canale al meglio; infatti, è qui che vengono svolte anche le dirette.

Anche YouTube posso definirla come ricerca organica, ricerca che viene fatta direttamente da lì, senza dover passare da Google.

Poi, volendo, c’è anche il podcast.

A dire il vero ho visto che il podcast non serve tanto per trovare nuovi clienti, nuovi flussi di contatti, di persone, ma principalmente serve per fidelizzare ancora di più gli utenti che già mi seguono.

Dico questo perché, le persone che ascoltano i podcast, nella media sono persone più appassionate, disposte, magari, ad ascoltare queste cose anche durante il tempo libero. Anzi, in genere, utilizzano i podcast per ottimizzare il tempo.

Sono persone che se ascoltano hanno già mediamente una vita più produttiva e tengono molto a queste informazioni.

Il podcast perciò, secondo me, non serve per acquisire nuovi clienti, ma serve principalmente per fidelizzare quelli che hai già, oppure quei contatti che ancora non sono andati sul blog o, forse, mi seguono su Facebook o in qualche lista di WhatsApp.

Oltre a questo, come tipologia di traffico, voglio ricordare le sponsorizzate Facebook.

Premetto che non faccio altre tipologie di sponsorizzate.

Non faccio sponsorizzate di Google Ads (software che permette di inserire spazi pubblicitari all’interno delle pagine di ricerca di Google), non faccio sponsorizzate di banner e altre cose per adesso, ma utilizzo solo le sponsorizzate Facebook.

Faccio degli annunci che portano alla vendita diretta dei prodotti.

Ovviamente una persona per poter accedere alle informazioni fiscali specifiche per la S.r.l., che può scaricare dal blog www.efficaciafiscale.com, deve lasciare l’indirizzo e-mail (così in questo modo posso “inseguire” l’imprenditore che ha mostrato interesse verso le informazioni fiscali specifiche per la S.r.l. inviandogli nuovi articoli fiscali settimanali).

Questi, secondo me, sono i principali canali.

Magari in un futuro, nell’anno 2022, si aggiungerà il canale Instagram, anzi lo proverò sicuramente almeno per un anno, anche se sono conscio che, per avere risultati, occorrono anni.

Utilizzerò anche Facebook, inteso come gruppo Facebook e anche come pagina Facebook, anche se, a mio parere, questi sono solo dei contenitori, per lasciare lì le persone che ancora vogliono rimanere in contato con te senza fare alcun acquisto.

Oltre a questo, dalla metà dell’anno 2021, io e il mio Studio, stiamo provando ad utilizzare LinkedIn, dove pubblichiamo vari contenuti.

Non mi sembra, per adesso, una piattaforma che porti traffico, ma è, semplicemente, un metodo per entrare in contatto con altre persone che sono iscritte lì.

Comunque, ritornando ad Instagram, abbiamo intenzione di utilizzare questo canale nel 2022 e, magari, dalla metà del 2022, provare Twitter, sapendo che tutto potrebbe non andare al meglio.

Il contatto e-mail

La seconda fase, di fatto, consiste nel cercare di ottenere, da questo traffico, i nominativi di tutte quelle persone che sono interessate a ricevere informazioni riguardo le tematiche da noi trattate in cambio dell’e-mail.

Pertanto, questa fase, riguarda proprio il fatto di avere il contatto e-mail della persona (e non l’indirizzo di casa) ed è un passaggio molto importante.

Si tratta, quindi, di scambiare un indirizzo e-mail con le informazioni volute dal prospect.

Questa azione avviene, principalmente, tramite il blog o, volendo, anche attraverso il canale YouTube che, però, ti va in qualche modo a caricare i follower ma non ti dà la possibilità di prendere le e-mail.

Per questo non utilizzerei il canale YouTube per questa funzione, perché non è un canale dove, di fatto, uno alza la mano e scambia le e-mail per delle informazioni.

Questa cosa, sotto il profilo pratico-tecnologico attuale, si fa, quindi, con il blog (www.efficaciafiscale.com).

Sul blog, una persona può scambiare il proprio indirizzo e-mail in cambio di un manuale con oltre 94 strumenti di efficacia fiscale per tagliare le imposte e i contributi utilizzando la S.r.l. .

Questo manuale consente di avere maggiori informazioni in merito agli strumenti di risparmio fiscale specifici per la S.r.l. . Ovviamente, a questo, c’è collegata anche una e-mail autoresponder.

Quando una persona accede al blog, per visitare nuovi articoli o comunque visualizza le dirette YouTube, si ottiene una lista di possibili futuri clienti a cui vengono inviate delle e-mail autoresponder.

I prodotti di front end

Nella terza fase, essenzialmente, dobbiamo comprendere quali di queste persone iscritte alla e-mail del blog di Efficacia Fiscale siano disposte a pagare soldi per ottenere maggiori informazioni.

Questo lo si capisce vendendo del materiale che, principalmente, è cartaceo.

In questa fase si preferisce il cartaceo perché ci dà la possibilità di avere anche l’indirizzo di spedizione della persona.

Questa fase si chiama front end.

Il front end è il primo prodotto, per ottenere il quale, l’utente deve inserire la carta di credito, anche se viene considerato un prodotto piccolino che può essere di 7,00 €.

Qui, possiamo parlare anche di pdf, anche se, attualmente, noi, come prodotti di front end tendiamo a vendere i nostri due libri, quello di Efficacia Fiscale “Come ridurre le imposte della S.r.l.” e quello sulla Contabilità Controllata “La sottile arte di fare soldi con la S.r.l. utilizzando la contabilità”.

Questi sono i due principali prodotti di front end che utilizziamo per “convertire” un imprenditore che, ha, sicuramente, già lasciato una e-mail e, magari, anche una carta di credito per acquisire prodotti e ricevere informazioni.

Attraverso questa terza fase, pertanto, si individuano quali persone siano disposte ad investire del denaro per ricevere maggiori informazioni fiscali o per entrare in contatto con noi.

Tutto questo è favorevole anche per il nostro lavoro, in quanto andremo a lavorare con persone che hanno speso soldi per noi e sono, veramente, intenzionate a ricevere queste informazioni e non con persone che, semplicemente, vogliono informazioni o preventivi gratis.

Riassumendo, nel secondo step si scambia l’indirizzo e-mail in cambio del manuale mentre, nel terzo step, andiamo a vedere e a capire chi è più interessato, tra coloro che hanno lasciato l’e-mail e disposto ad effettuare pagamenti per avere maggiori informazioni.

Tutto ciò viene fatto proponendo i nostri due libri cartacei.

Dall’anno 2021 abbiamo iniziato anche a provare a vendere dei manuali in pdf, cioè i nostri manuali trasformati da cartacei in pdf, ad un prezzo minore.

Questo è il nostro modo di attuare una strategia di front end per acquisire dei clienti paganti interessati a pagare moneta per avere informazioni specifiche per le S.r.l. .

In questo modo otteniamo una lista di chi fa questi acquisti, in modo da capire, magari, chi è più intenzionato a pagare, e, di conseguenza a lavorare con noi.

La consulenza di Efficacia Fiscale (prodotto di middle end)

Il passo successivo, dopo che abbiamo capito che c’è qualcuno che è intenzionato a ricevere informazioni fiscali gratuite ed anche a pagamento, è quello di comprendere quali di questi utenti è disposto, o ha bisogno, di una consulenza specifica con me od un mio consulente, ovviamente sempre a pagamento.

In fondo in fondo, se ci pensi ci sono imprenditori che acquistano le informazioni fiscali e poi si applicano tutto quanto al meglio da soli. Ma di sicuro ci saranno imprenditori che preferiscono applicare gli strumenti di Efficacia Fiscale senza perdere il loro tempo prezioso, quindi che sono disposti anche a pagare per una consulenza.

Di fatto, ci sono due elementi da considerare, uno è la qualità del prodotto che viene venduto, quindi, la consulenza, mentre dall’altro lato dobbiamo costruire un utente in grado di apprezzare il nostro prodotto e che è disposto a pagare una consulenza perché ha urgenza, o bisogno, di adattare le informazioni fiscali nella loro specifica azienda.

In questo caso il prodotto possiamo definirlo di back end (anche se si potrebbe chiamare di middle end) dove, in teoria, ci dovrebbe essere più margine di guadagno maggiore rispetto ai prodotti di front end, dove, tecnicamente, potrei anche rimetterci dei soldi pur di acquisire nella mia lista e-mail un cliente pagante.

La consulenza di Efficacia Fiscale, essenzialmente, è una consulenza dove io vado ad individuare al meglio il piano operativo per ottimizzare, o meglio per ridurre al minimo, le imposte e i contributi. 

Questo sempre nel rispetto della legge.

Per adesso i costi a cui fare riferimento sono dei pacchetti di consulenze di Efficacia Fiscale che vanno da 197,00 € + iva a 497,00 € + Iva, anche se aumenteranno e, dal 2022, il sistema cambierà.

In questo caso, nella consulenza, c’è il primo contatto di persona tra me e il potenziale cliente, quindi di fatto, in questo momento, c’è l’incontro” fisico” tra me e l’imprenditore, così da entrare un po’ più nello specifico della sua posizione e valutare il maggior numero di strumenti di risparmio fiscale da utilizzare.

Possiamo considerare questo come quarta fase, cioè capire quale di questi utenti abbiano bisogno di una consulenza.

Aggiungo che, nell’anno 2022, voglio cambiare un po’ il sistema delle consulenze. Fino ad adesso, infatti, sono stato solo io ad occuparmene, ma vorrei provare a delegare questo compito a persone di fiducia che hanno studiato i principi di Efficacia Fiscale.

Pertanto, nell’anno 2022, farò tre pacchetti di acquisto per i clienti e, uno di questi, sarà la consulenza “base” di Efficacia Fiscale, ossia una consulenza fatta dai miei collaboratori.

La consulenza vera e propria di Efficacia Fiscale la farò io, però, magari, una parte posso delegarla, visto che vorrei avere così tanta richiesta che io, da solo, non potrei soddisfarla.

Questo in sostanza è il prodotto di back end.

Il prodotto di back end continuity

Possiamo, a questo punto, passare alla fase successiva, la quinta fase, dove troviamo un prodotto di back end continuity.

Perché questo?

Perché, nell’ambito delle consulenze, ci sono alcune persone che hanno il proprio commercialista e, magari, non lo possono lasciare, ma vogliono un parere in più, una conferma.

Oppure, tra le persone che hanno fatto la consulenza, troviamo coloro che vogliono affidarsi a me, vogliono portare la contabilità della loro S.r.l. da me, che sia una nuova S.r.l. da costituire oppure una società già esistente.

Essenzialmente questo è il vero, l’unico prodotto di back end.

Trattando la contabilità per le S.r.l. possiamo considerarlo un prodotto di lungo periodo perché, quindi, di base i clienti rimangono per anni, e possiamo definirlo continuity, perché non è un back end dove il cliente acquista il prodotto e basta, ma si instaura un rapporto di lungo periodo; perciò, c’è bisogno di una struttura aziendale sicuramente maggiore, anche se diversa.

Detto in breve, nella quinta fase,abbiamo un prodotto di back-end continuity, dove si tratta di tenere la contabilità ordinaria della S.r.l. con un elemento di differenziazione, la contabilità controllata, attraverso la quale noi, ogni mese, ti aggiorniamo sulla S.r.l. e verrai contattato da un   nostro incaricato per controllare i numeri del bilancio che la tua S.r.l. ha ottenuto.

Questo è l’unico momento dove, di fatto, abbiamo un margine umanamente accettato.

I prodotti di cortesia

Ma, volendo, possiamo anche parlare di una sesta fase. Fase che riguarda prodotti di cortesia.

I prodotti di cortesia sono tutti quei prodotti che noi vendiamo quasi a prezzo di costo perché non riguardano il nostro core business.

Infatti, il nostro core business non è vendere questi ultimi prodotti, ma l’obiettivo principale è quello di diventare uno Studio commerciale che sia punta di riferimento per le S.r.l. in Italia, dove vi sia la garanzia di far fare sempre più soldi agli imprenditori controllando, ogni mese, i numeri del bilancio che le loro società hanno ottenuto.

Su tali prodotti non abbiamo, pertanto, nessuna intenzione di marginarci. In generale essi sono le buste paga, le partite Iva da forfettario e le dichiarazioni dei redditi dei soci.

Le buste paghe, comunque, sono documenti che servono, ma noi abbiamo i nostri consulenti per il lavoro che se ne occupano ed i nostri clienti possono rivolgersi a loro o tenere il proprio consulente.

Non è un settore su cui noi puntiamo, perché non è una cosa che ci interessa.

Abbiamo, poi, la dichiarazione dei redditi del socio che, di fatto, non è una cosa che trattiamo ma, se viene richiesta dal socio della S.r.l., gliela facciamo, con un prezzo contenuto.

Anche nel caso in cui una persona avesse un familiare con il forfettario, noi lo prendiamo in carico solo se l’imprenditore è nostro cliente, quindi, solo se ha la contabilità della S.r.l. presso il nostro Studio.

Oltre a questo, ci sono eventualmente le perizie di valutazione che addirittura non fatturiamo noi, ma vengono fatturate direttamente dal collaboratore.

Quindi, sintetizzando, non spingiamo sui prodotti di cortesia, ma consideriamo soltanto quei clienti che hanno S.r.l. e questo perché, essenzialmente, le informazioni fiscali e contabili che divulghiamo riguardano solo le S.r.l. .

Poi, se capita l’imprenditore che ha una S.r.l. e ha la moglie con il forfettario, è ovvio che glielo facciamo a pagamento, però “non stiamo lì a raccogliere forfettari da Internet”. La stessa cosa vale per le dichiarazioni dei redditi personali.

Tutto ciò, secondo me, serve a chi lavora in quest’ambito per capire com’è il contesto.

Il contesto è che, in questa tipologia di azienda, ovvio che c’è il discorso di essere un bravo commercialista, un bravo contabile, un bravo tributarista però, potenzialmente, questa cosa viene solo dopo aver acquisito i clienti e il percorso è lungo, perché i clienti possono arrivare, alcune volte, anche dopo mesi o anni, sempre che arrivino.

Quindi ricordati che tu, come collaboratore, in queste sei fasi devi individuare diverse mansioni che, appunto, un collaboratore può fare.

Questo non vuol dire saperle svolgere tutte, ma è bene sapere che, in questa tipologia di azienda, servono tutte le figure necessarie per essere aggiornati con la tecnologia attuale e non, in sé per sé, solo persone che sappiano e vogliano solo registrare le fatture.

Ci sono tanti altri compiti e, nel caso tu abbia diverse abilità o sappia fare diverse cose, sarai ben accetto in squadra.

Il segreto è rimanere collegati alla vendita, utilizzando la tecnologia attuale

Quello che fa la grande differenza negli imprenditori è proprio il fatto di cercare di utilizzare la tecnologia attuale e farla funzionare, possibilmente, collegandola alla vendita.

È questo tutto ciò che un imprenditore deve tenere in considerazione al mondo di oggi.

Nessuno nasce “imparato” e, ad esempio, in grado di utilizzare un software, ma è bene contornarsi di persone che abbiano almeno voglia di imparare a farlo.

Riepilogando…

Dal lato del collaboratore c’è da comprendere che ci sono variabilità di parti da considerare.

Prima parte del funnel: traffico.

Per quanto riguarda il traffico ci sono da scrivere gli articoli, da editarli e caricarli sul blog. Simile cosa per quanto riguarda i video e gli audio. I video vengono fatti da me, successivamente devono essere editati e caricati.

Per pubblicarli viene utilizzato il canale YouTube. Stessa cosa per i podcast, ossia gli audio fatti da me che, comunque, vanno editati, e, quindi, ci serve una persona che li sistemi.

Seconda parte: scambiare le e-mail in cambio di un contenuto di informazioni. Di conseguenza, in questa seconda fase, noi sappiamo quali, di queste persone che hanno visitato noi come Efficacia Fiscale, siano disposte a scambiare l’e-mail per avere maggiori informazioni.

Ricordati che, come software, viene utilizzato il blog; pertanto, dobbiamo fare in modo che esso funzioni regolarmente. Controllare che il blog funzioni al meglio è tra i compiti più importanti. 

Oltre a questo, bisogna sapere come utilizzare l’autoresponder. Bisogna, infatti, occuparsi della lista di e-mail di persone che sono interessate a noi e scrivere l’e-mail, utilizzando appunto l’autoresponder, ai potenziali clienti così da spingerli ad acquistare ulteriori prodotti. La piattaforma di autoresponder da noi utilizzata attualmente è Mailchimp.

Altra cosa che sottolineo, noi utilizziamo attualmente come software per creare funnel, Clickfunnels, dove le istruzioni sono interattive e presenti nell’account.

Terza parte: la vendita del libro. Questa vendita veniva, principalmente, effettuata con Posta Power o, comunque, quello che una volta era chiamato così.

Adesso ci affidiamo ad un servizio di posta privata, pertanto le abilità che deve avere il collaboratore, o che hanno i miei collaboratori attualmente, sono di condividere una chat di WhatsApp in comune con chi ci gestisce i pacchi.

In sostanza io comunico chi ha fatto l’acquisto e il collaboratore sarà pronto a gestire gli eventuali imprevisti, come ad esempio indirizzi errati, anche per quanto riguarda l’emissione della fattura.

Quindi il collaboratore mi darà supporto nel fare in modo che i libri vengano spediti, e vengano risolti eventuali domande dei clienti, mancati arrivi (visto che, ogni tanto, questi sono inconvenienti che possono capitare.

Quarta parte: il discorso della consulenza.

Come già detto prima, al momento le consulenze vengono fatte da me. Anche questo è un discorso più di fatturazione, cioè, l’importante è fare in modo che tutte le fatture vengano fatte in ordine.

Per il 2022 le cose dovrebbero cambiare perché proverei a delegare le consulenze ai miei collaboratori o a terzi. Ovviamente ci saranno persone già formate su come effettuare la consulenza di Efficacia Fiscale.

Quinta parte: riguarda proprio il discorso della Contabilità Controllata. Per la Contabilità Controllata devi sapere che la contabilità viene aggiornata ogni mese.

Questo è il punto principale, quindi, qui, vi è proprio il discorso di tenere la contabilità e di fare gli adempimenti previsti dalla legge, che sono le dichiarazioni dei redditi, dichiarazione Iva, dichiarazione Irap e così via, seguite, direi, da tutti i dichiarativi minori, che possono essere quelli trimestrali.

Il motivo per cui le persone ci scelgono non riguarda solo il fatto di poter avere la contabilità seguita da noi, ma è il fatto che controlliamo il bilancio – ogni mese –

Forniamo il servizio della contabilità e del controllo mensile del bilancio, ma c’è anche il bisogno di controllare, questo bilancio, insieme con il cliente per potergli fornire pareri, trovare soluzioni in base ai numeri che sta ottenendo nella propria S.r.l. .

Quindi, lo si deve chiamare, si deve guardare l’andamento dell’azienda dell’anno in corso con lui, quello dell’anno passato, o del mese precedente, e confrontarlo con i prospetti degli incassi, cioè il conto economico preventivo o il budget preventivo.

Molte volte basta anche verificare se l’andamento dell’azienda dell’imprenditore è in linea con quanto lui aveva programmato ad inizio anno.

Si fa questa cosa principalmente per controllare i tre aspetti dell’azienda:

  1. Aspetto economico, che deve essere sano, avere più ricavi e meno utili; occorre capire se vi sono problematiche ma, soprattutto, capire come incrementare il margine e non il fatturato;
  2. Aspetto finanziario, ossia essere certi che l’imprenditore abbia i soldi necessari per far fronte ai pagamenti in maniera da regolare tutte le sue spese, di conseguenza, magari intervenire con giorni di incassi e pagamenti dei clienti oppure con finanziamenti bancari;
  3. Aspetto fiscale, ossia controllare di avere inserito, in quella S.r.l., tutti gli strumenti di efficacia fiscale che sono attualmente in vigore, così da permettere all’imprenditore di ridurre al minimo le imposte e i contributi da pagare. Tutto, a livello fiscale, deve essere allacciato al meglio in base alle condizioni che ha l’imprenditore.

Questa, in sostanza, è la procedura della Contabilità Controllata che noi dobbiamo applicare su questo funnel. 

Questo funnel è la struttura di acquisizione dei clienti di base della mia azienda. Azienda che presenta vari settori che richiedono tanti tipi di abilità. E, queste, vanno veramente oltre il solo tenere la contabilità.

Per assurdo, possono benissimo convivere, nella mia azienda, persone che non sanno niente di contabilità (perché, appunto, ci sono tanti altri aspetti da considerare) insieme ai “tecnici”, esperti nel settore.

Ovviamente basta che il compenso sia giusto e sia utile in base allo stile di vita che ha il collaboratore.

Sesta parte: i prodotti di cortesia. Ovviamente per le buste paghe utilizziamo i nostri consulenti del lavoro, quindi fatturiamo noi. Nei prodotti di cortesia ci sono anche, magari, le perizie che, di fatto, adesso noi non internalizziamo, ma le facciamo fare ai collaboratori a cui viene attribuito un maggior compenso.

Abbiamo la dichiarazione dei redditi, che viene redatta da noi internamente, così come anche la dichiarazione dei redditi del socio lavoratore o la dichiarazione dei redditi del forfettario.

Questo è tutto ciò che c’è da sapere in merito al funnel “Da efficacia fiscale a Contabilità Controllata”, che riguarda il sistema di acquisizione dei miei clienti.

È tutto quello che devi conoscere, per capire come meglio puoi integrarti nel mio staff ed essere utile allo Studio commerciale.

Conclusioni

Grazie a questo funnel hai a disposizione una bella lista dei principali step da conoscere, e da mettere in atto, per poter lavorare di pari passo con i nostri collaboratori ed essere integrato nel gruppo di collaboratori.

Adesso hai conosciuto un aspetto della mia azienda e scoperto meglio come lavoro.

Se vuoi rimanere in contatto con me per sapere quali settori nella mia azienda sono disponibili, e per provare un test di collaborazione, puoi iscriverti al blog compilando il form qui in basso (cliccando sul pulsante).

Verrai aggiornato ogni settimana riguardo gli sviluppi del mio metodo di lavoro e sarai a conoscenza delle opportunità di collaborazione con noi.

Scaricando il manuale, che trovi in questo blog, riceverai ulteriori informazioni per comprendere come gestiremo l’evoluzione del nostro rapporto.

Saprai come integrare la collaborazione con me con la tua vita in modo da avere tempo libero per gestire al meglio la tua famiglia oppure qualsiasi tua esigenza personale.

Se preferisci provare un test insieme a noi puoi scaricare il manuale gratuito messo a disposizione in questo blog, leggerlo e, dopo, provare a candidarti, alle condizioni che trovi all’interno, mettendoti in lista.

Se hai bisogno di qualsiasi informazione, sentiti libero di scrivermi alla e-mail info@contabilionline.com .

A presto

2 commenti su “Da “Efficacia Fiscale” a “Contabilità Controllata””

  1. Buongiorno vorrei sapere se devo trovare anche i clienti oltre alla collaborazione con lei,questo non mi e’ chiaro
    Grazie Patrizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.